La Pianta di Padre Pio: la Zamioculcas

Pianta Zamioculcas detta Pianta di Padre Pio

Zamioculcas detta anche la “pianta di Padre Pio”.

Vediamo insieme alcune curiosità sulla Zamioculcas, famosa per essere chiamata la “pianta di Padre Pio” o pianta degli dei. La Zamioculcas è una pianta d’appartamento che risulta essere particolarmente interessante per le sue caratteristiche uniche. Risulta essere una pianta semplice da coltivare, inoltre, è in grado di ambientarsi a condizioni climatiche differenti. Si tratta di una sempreverde che proviene dalla Tanzania, per questo motivo, risulta essere estremamente resistente e non richiede una continua innaffiatura ma un terreno drenato.
La Zamioculcas viene definita la “pianta di Padre Pio” perché si pensa che il Santo ne tenesse una con sé. Il nome ha come origine il fatto che, nel momento in cui vengono tagliati gli steli, la Zamioculcas butta fuori un lattice molto simile a delle lacrime. Da qui nasce, quindi, questo legame con Padre Pio e la sua famosa tradizione. Si tratta di una pianta molto amata e ideale per dare colore alla tua casa, caratterizzata da un verde intenso e brillante.

Come curare la Zamioculcas

Quali sono le tecniche per curare la Zamioculcas?
Essendo una pianta che predilige il clima mediterraneo, è importante prestare maggiore attenzione durante i periodi invernali, in modo da proteggerla da possibili sbalzi di temperatura. In generale, parliamo di una pianta molto resistente e in grado di adattarsi a qualsiasi condizione, il consiglio è quello di posizionarla in vasi molto ampi. La scelta di un vaso particolarmente profondo è data dalla crescita repentina della Zamioculcas, inoltre, le sue radici sono molto forti.
In generale, la pianta richiede luce ma non diretta, in questo modo eviterete di seccare troppo le foglie. Quindi, il consiglio che vi diamo è quello di scegliere un posto ben illuminato e che abbia una sorta di filtro tra i raggi del sole e la pianta. Per questa ragione, è ideale e indicata per essere posizionata all’interno di un appartamento, in modo da mantenerla in un luogo luminoso ma allo stesso tempo riparato. La pianta di Padre Pio richiede un terreno particolarmente drenato e, inoltre, è suggerito inserire all’interno del vaso anche una pietra pomice.
Possiamo innaffiare la pianta ogni due settimane, soprattutto nei mesi più caldi, mentre nei mesi più freddi lo possiamo fare anche due volte al mese. L’importante è controllare il terriccio e basarsi principalmente sul suo aspetto, non dev’essere mai arido o troppo asciutto.

Zamioculcas: concimazione e curiosità

Come concimare la Zamioculcas?
Si tratta di una pianta in vaso, per questo motivo è molto importante agevolarla con un tipo di concimazione su misura. Nei mesi tra Aprile e Settembre vi consigliamo di utilizzare una tipologia di fertilizzante liquido da mettere nell’acqua ogni due settimane. Per quanto riguarda l’inverno, possiamo interrompere questa tecnica soprattutto nei mesi caratterizzati da temperature rigide.
Un consiglio utile è quello di vaporizzare dell’acqua sulle foglie sporadicamente, in questo modo la nostra pianta risulterà più bella e sana. La pianta è in grado di supportare anche dei periodi di siccità ma consigliamo di evitare di lasciarla seccare troppo.

Zamioculcas: dove posizionarla

La pianta di Padre Pio è una pianta che non ha paura del caldo, viceversa, non è amante del freddo. Per questo motivo, il nostro consiglio è quello di evitare di mantenerla con una temperatura inferiore ai 10°C.
Qual è il luogo più adatto per la Zamioculcas?
La casa rappresenta il luogo ideale per questa pianta sempreverde, la posizione migliore sarebbe accanto ad una finestra e protetta dalla luce diretta. Altro consiglio è quello di evitare di riporla vicino a dai termosifoni accesi, non sopporta gli ambienti troppo secchi prediligendo quelli leggermente più umidi.
La Zamioculcas non ama il freddo e soprattutto i ristagni d’acqua, quest’ultimi possono essere pericolosi e creare dei grossi problemi alla salute della vostra pianta. Osservate il terreno e capite quando è il momento di innaffiarlo per evitare che si secchi troppo.

Zamioculcas: malattie

Anche se si tratta di una pianta molto resistente, la Zamioculcas ha dei punti deboli come ad esempio le cocciniglie. Si tratta di una tipologia di insetti che possono essere tranquillamente debellati con dell’alcool o, in alternativa, con l’insetticida. Per questo motivo, è molto importante controllarla periodicamente in modo da mantenerla sempre pulita e in salute.

Controllate anche l’umidità del terreno, non dev’essere costantemente né troppo umido né troppo secco. È necessario trovare un buon compromesso innaffiando la pianta solo quando vi sembra opportuno.

 

 

new

leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *